buying medication online

Vincita italiana al casino online mai pagata

Un giocatore italiano ha deciso di far causa ad un casinò online. La notizia è ormai datata qualche anno, ma come si sa la giustizia ha i suoi tempi e anche quando si parla della Giustizia di Sua Maestà. L’anno in questione è il 2009 e il nome del giocatore è italiano, Bruno Venturi. Un appassionato dei giochi da casinò che è da tempo ormai alla ricerca di giustizia, ma non sarà facile ottenerla di fronte alla corte Inglese, soprattutto avendo davanti una piattaforma online. In Inghilterra in molti conoscono il giocatore italiano, in Italia un po’ di meno visto che il suo caso non è stato molto pubblicizzato. Nel 2009 non era ancora in vigore la regolamentazione imposta dall’AAMS sul gioco online e Bruno Venturi giocava tranquillamente su Eurobet.com. Il giocatore di 41 anni di origini partenopee giocò 20 centesimi sulla famosa Sixty Seconds, uno dei giochi più famosi all’epoca, un gioco molto semplice e divertente. Era un gioco molto simile al Lotto e che con il tempo è andato scomparendo dal mercato. In ogni caso si trattava di un gioco molto veloce e con jackpot progressivo. Proprio per questo in poche ore il giocatore italiano era riuscito a vincere 700.000 euro. Il dramma per il giocatore è che il casinò ha comunicato che un bug nel sistema aveva inficiato la sua vincita che quindi non poteva essere pagata. Ovviamente Venturi non accettò questo adducendo di aver giocato in continua buona fede e di aver vinto i soldi in modo legittimo. La piattaforma dice che il giocatore ha sfruttato il bug per avvantaggiarsi mentre il legali di Venturi dicono il contrario. Ora si attende il Giudice e la pronuncia della sentenza che potrebbe cambiare la vita di uomo o metterlo in ginocchio dopo 3 anni di processo.

I commenti sono chiusi.